lunedì 10 aprile 2017

SUNING ALZA LA VOCE E TOGLIE IL GIORNO LIBERO ALL' INTER


La brutta figura rimediata contro il Crotone, costerà alla squadra nerazzurra il giorno di riposo. Oggi, dunque, alle 11 tutti in campo, per l’allenamento alla Pinetina. Il messaggio di Suning è chiaro: non sono tollerate più brutte figure e la qualificazione all’Europa League è il traguardo minimo che la proprietà chiede al tecnico e al gruppo. Difficile pensare a una situazione del genere un mese fa, il 12 marzo, dopo il 7-1 rifilato all’Atalanta. Quel risultato e più in generale le prestazioni offerte dalla squadra da quando Pioli ne aveva preso la guida avevano spinto il colosso di Nanchino a dare rassicurazioni importanti e inequivocabili all’allenatore sulla continuità del progetto legato a lui anche la prossima stagione. Trenta giorni dopo Pioli ha molte meno certezze anche se la società, sull’argomento panchina, mantiene «calma ed equilibrio» perché i principali responsabili vengono considerati i giocatori, non a caso oggi attesi da un vero e proprio… processo ad Appiano Gentile, dopo che già ieri di fronte a telecamere e taccuini il ds Ausilio è stato durissimo: “Siamo stati arroganti e presuntuosi. Con un atteggiamento e un approccio così non si va da nessuna parte”

Nessun commento:

Per commentare con BLOGGER, GOOGLE ACCOUNT o ANONIMO scrivi nel box qui sotto, oppure commenta con FACEBOOK nel box in alto!